Appuntamenti

 
 

Disoriented - danza, musica e teatro per una poetica contemporanea disorientata

 

Inizio 26/11/2011 fino al 04/12/2011
Disoriented Progetti di danza, musica e teatro per una poetica contemporanea disorientata al teatro T-Off dal 2 Novembre al 4 dicembre

 

DISORIENTED - danza, musica e teatro per una poetica contemporanea disorientata

 

Cosa succede quando veniamo travolti e gettati fuori rotta, come ci sentiamo quando ci ritroviamo a gestire il tempo dell'attesa forzata, quando le poche certezze raggiunte con fatica, determinazione e passione incominciano a sgretolarsi, il coraggio che ci ha sempre accompagnato frana, quando si ha la sensazione di stare perennemente in bilico, in un equilibrio del tutto incerto? Disoriented, inevitabilmente.

Uno stato d'animo diffuso e confuso, specchio di questi tempi, che suggerisce naturalmente il titolo della rassegna organizzata da Caranas 108 con la direzione artistica di Rita Spadola che si articolerà in sei appuntamenti dal 26 novembre al 4 dicembre al Teatro T-Offin via Nazario Sauro, 6 a Cagliari. Un piccolo ma ricco evento che si apre alla danza, alla musica e al teatro per indagare attraverso i linguaggi dell'arte gli aspetti più diretti e materiali, psicologici ed astratti, ironici e surreali, politici e sociali di questo momento storico critico.

Il progetto "Disoriented" prende stavolta il sopravvento sulle Tracce di danza, la rassegna che dal 2006 nel periodo di novembre si alterna al M.I.T. Festival, per l'urgenza di far emergere "the spirit of this age", caratterizzato da una comune sensazione e condizione di smarrimento in cui ci si trova oggi insieme a milioni di persone, e tentare di condividerla ed esplorarla attraverso uno spazio intimo di ricerca originale e di grande creatività. La dissoluzione dei punti di riferimento porta le persone a non fidarsi più neanche dei propri occhi e delle proprie orecchie, ma solo dell'immaginazione. In tal senso l'arte non fornisce risposte ma si interroga e percepisce i cambiamenti, cura le ferite, tenta di ricomporre le fratture, diventa fonte imprescindibile per la ricognizione storica e può cogliere talvolta qualche brano di certezza dall'universo del possibile. Ogni spettacolo di Disoriented è un microcosmo che affronta con il proprio linguaggio il tema proposto e condiviso, traduce simbolicamente la tematica prescelta, indaga quei vuoti simbolici creati dalla paura, prova a risensorializzare le facoltà percettive, esplora l'ignoto, annienta le diffidenze.

Venerdì 2 dicembre e in replica sabato 3 dicembre alle ore 21,00 "Brightness - A tribute to Francesca Woodman", una produzione Caranas 108 in collaborazione con Associazione culturale Labor nata da un'idea di Giovanni Coda. Elaborazioni visuali e selezione testi, Giovanni Coda;coreografia e interpretazione, Rita Spadola; voce recitante, Rebecca Lewis; regia, Giovanni Coda - Rita Spadola; costumi, Mino Fadda, Rita Spadola. Lo spettacolo intende indagare l'aspetto artistico ed emotivo della Woodman, giovanissima artista statunitense, fotografa, pittrice e scrittrice, attraverso un complesso rapporto tra cinema e arte performativa, e costruire una sorta di diario visuale, simbolico e poetico. Domenica 4 dicembre due spettacoli: alle ore 20 Versiliadanza presenta lo spettacolo "Se vi fosse acqua - Memorie di Anita" di e con Angela Torriani Evangelisti. Questo prima tappa del lavoro, presentata in forma di studio, affronta l'aspetto più sensibile del personaggio di Anita Garibaldi. Un primo approccio alla sua figura nel rapporto con la totale e assoluta 'corporeità' della sua vita. Subito dopo "Harmonoland", conferenza-spettacolo di e con Alessandro Carboni da Overlapping Discrete Boundaries Project. Harmonoland, la ricostruzione di una geografia mentale di luoghi, percezioni e frammenti mnemonici di un viaggio di ricerca tra Hong Kong e Taipei per studiare da vicino le trasformazioni urbane sulle rive del Kaitak River e del Danshui river. Città, corpi e folle che animano le tensioni del cambiamento sono raccontate in una conferenza-spettacolo.


DISORIENTED

Progetti di danza, musica e teatro per una poetica contemporanea disorientata

Programma:

Venerdì 2 Dicembre e Sabato 3 Dicembre

ORE 21,00

Brightness

A tribute to Francesca Woodman Da un'idea di Giovanni Coda Elaborazioni Visuali e Selezione Testi, Giovanni Coda Coreografia e interpretazione, Rita Spadola Voce recitante, Rebecca Lewis Regia, Giovanni Coda - Rita Spadola Costumi, Mino Fadda, Rita Spadola Produzione Caranas 108 in collaborazione con Associazione culturale Labor     Comunicato stampa   Il corpo assorbito nell'ambiente naturale come materia da esplorare all'infinito, gesti ripetitivi ed enigmatici si sdoppiano per una poetica di straordinaria espressività fatta di 'geometrie interiori disordinate'. "Brightness - A tribute to Francesca Woodman" in scena per la rassegna Disoriented venerdì 2 dicembre e in replica sabato 3 dicembre alle ore 21,00 alTeatro T-Off di Cagliari, intende indagare l'aspetto artistico ed emotivo della Woodman, giovanissima artista statunitense, fotografa, pittrice, scrittrice, attraverso un complesso rapporto tra cinema e arte performativa, e costruire una sorta di diario visuale, simbolico e poetico. Una produzione Caranas 108 in collaborazione con Associazione culturale Labor nata da un'idea di Giovanni Coda. Elaborazioni Visuali e selezione testi, Giovanni Coda; coreografia e interpretazione, Rita Spadola; voce recitante, Rebecca Lewis; regia, Giovanni Coda - Rita Spadola; costumi, Mino Fadda, Rita Spadola. Traendo spunto dall'opera della giovanissima artista newyorkese, il regista cinematografico, videoartista e fotografo Giovanni CodaRita Spadola, danzatrice e performer, coreografa e direttrice artistica del Festival Internazionale di danza e arti performative M.I.T, tracciano in questo lavoro una sorta di percorso della sua breve vita in un periodo che comprende il decennio 1970/1980. Nel corso di questa traiettoria creativa Francesca Woodman si abbandona alla macchina fotografica senza pudori né riserve, realizza immagini che vanno dall'autoritratto velato, mistificato o distorto fino alla sua violazione, in contrappunto ad immagini caratterizzate da un'intimità profonda, esteticamente aderente agli standard femminili del suo tempo, in bilico fra una tensione adolescenziale e una profonda ricerca espressiva. Un percorso in cui il corpo stavolta, sempre oggetto della sua ricerca fotografica, prende finalmente vita, si combina con il linguaggio cinematografico, le luci ed il suono, per dar vita a quell'esperienza totalizzante fortemente desiderata dall'artista stessa, in equilibrio dinamico tra realtà e finzione, psicologia e gesto, verità e sogno. Caranas 108 ringrazia per la gentile collaborazione Nicola Ambu, Giorgia Catte, Mino Fadda, Rebecca Lewis, Pierpaolo Meloni, Diego Pace, le associazioni Spaziodanza e LiberaMente.   Biglietti: Posto unico ? 5,00. Per informazioni: Associazione Caranas 108, Via A. Solmi 37 - Cagliari - Tel. 070/300540 - www.caranas.com -info@caranas.com

Domenica 4 Dicembre

ore 20:00

Produzione VersiliadanzaSe vi fosse acqua - Memorie di AnitaDi e con Angela Torriani Evangelisti
Alessandro Carboni HarmonolandConferenza-spettacolo di e con Alessandro Carboni



Direzione artistica e organizzativa
Rita Spadola

Segreteria Maria Rosaria Grisorio
Supporto organizzativo Quattro Donne

CARANAS 108 è associata C.O.S.A.S.

 

Gli orari degli spettacoli di domenica 27 novembre e domenica 4 dicembre sono fissati alle ore 20,00 mentre gli altri avranno inizio alle 21,00. L'organizzazione raccomanda la puntualità.
Biglietti: Posto unico euro 5,00. 

Per informazioni:

Associazione Caranas 108

Via A. Solmi 37 - Cagliari

Tel. 070/300540

www.caranas.com
info@caranas.com 

 
 
 
 
 

Calendario appuntamenti